Basilica di Santo Stefano

 

 

 

 

 

 

La foto non è di publico dominio

Questo antichissimo gruppo di sette chiese - ricostruite tra l'XI e il XII secolo è detta la "Santa Gerusalemme", perchè si volle riprodurre in alcune di esse i luoghi della passione di Gesù. Sembra che in epoca più antica qui sorge una capella dedicata a Santo Stefano. L'edificio che ha un piccolo pulpito nella facciata è la Basilica del Crocifisso, costruito nel XI secolo. Nell'interno, la Cripta e il sovrastante Presbiterio sono considerate come due altre chiese. L'altro edificio è la Chiesa del Santo Sepolcro (V secolo). Si dice che l'abbia fatto elevare il Vescovo Petronio, Immitando il Tempio del Santo Sepolcro di Gerusallemme. Sotto il caratteristico altare è la tomba di San Petronio. All'edificio sono unite altre due parti, Che costiuiscono altretante chiese:il Cortile di Pilato, con la vasca di marmo per la raccolta

Un vecchio prospetto delle sette chiese.

delle offerte dei fedeli, è la chiesa della Santissima Trinità, ora Calvario, con tre grandi nicchie raffiguranti la Croce di Cristo e quella dei ladroni. Il più antico edificio è la Chiesa dei Santi Vitale e Agricola (IV secolo), dedicata ai due primi martiri Bolognesi. Nell'interno sembra di rivivere i tempi delle orgini del Cristianesimo. Presso l'altare, i due sepolcri in pietra racchiudevano i resti dei Santi; parte delle loro relique sono oggi nella cripta della Basilica del Crocifisso. Accanto al gruppo delle chiese di Santo Stefano, è un magnifico chiostro a doppio loggiato. Sotto le arcate del piano terreno si trova il (Lapiderium dei Caduti): nelle molte lapidi sono incisi i nomi dei 2.536 Bolognesi caduti nella Prima Guerra Mondiale 1915-1918) e degli altri 2.056 caduti nella Seconda Guerra Mondiale 1940 - 1945.

 

Video - Basasilica di Santo Stefano