Luigi Fredinando Marsili

         Nei primi anni del XIX, lo Studio  trasferì la sua sede a Palazzo Poggi, dove era già fiorente l’ ”Istituto delle Scienze”, fondato nel 1712 dal conte Luigi Ferdinando Marsili. Dall’unione della vecchia scuola e del nuovo istituto sorse l’attuale Università degli Studi.

Il conte Marsili fu insigne scienziato e prode guerriero. Nacque nel 1651 a Bologna; fin da giovane manifestò una viva passione per gli studi.Viaggiò moltissimo, raccogliendo prezioso materiale scientifico che donò poi al suo istituto (oggi è conservato nella Biblioteca Uiversitaria ).

Al servizio dell’imperatore Leopoldo   

I di Asburgo, combattè contro i Turchi, fu  fatto prigioniero, venduto come schiavo e quindi liberato.

         Salito al grado di generale, venne ingiustamente degradato. La sua innocenza fu poi riconosciuta, ma egli abbandonò la carriera militare per dedicare agli sudi prediletti.

         Il conte Marsili morì a Bologna nell’anno 1730.