Palazzo Ranuzzi de'Bianchi già Ruini

(Palazzo di Giustizia)


Questo grandioso edificio fu incominciato nel 1534; la facciata venne costruita intorno al 1582 su disegno dell’architetto Andrea Palladio. Appartenuto ai Ruini fino al 1634, passò poi ai Ranuzzi nel 1679 e nel 1822 ai Baciocchi. Il principe Felice Baciocchi fece completare il Palazzo e il principe sposò Elisa Bonaparte sorella di Napoleone I.
Al piano nobile, sala di Galli Bibiena con statue di Mazza 1720; Il cortile è imponente; lo scenografico scalone, ornato di statue, è fra i più belli costruiti nei palazzi Bolognesi. Molte sale e stanze hanno le pareti riccamente dipinte con paesaggi o figure di antiche divinità e di Balugani 1770 costruito da Torri su progetto di Piacentini 1695. Dipinti di Franceschini e Haffner 1680-1681, fratelli Rolli, Bigari e Orlandi 1725, Giani, Basoli.

Oggi in questo Palazzo vi sono gli Uffici e le Aule di Giustizia.